FRUA

Siamo stati chiamati alla progettazione per la riqualificazione di un attico in un edificio borghese degli anni ‘80, in un complesso residenziale in zona Marghera, a Milano.

Abbiamo così realizzato sul lastrico solare un nuovo corpo di fabbrica dove è stata collocata l’area padronale – costituendo una suite privata all’interno di un’unità immobiliare complessiva di ca.300mq – e ridefinito gli spazi dell’appartamento sottostante ad esso collegato.

Ogni elemento architettonico è stato progettato per definire spazi fluidi e disarticolati, tra loro in equilibrio. Non esistono porte, ma quinte girevoli. I pavimenti si confondono al controsoffitto e viceversa. La scala, preassemblata in laboratorio, dialoga con il volume circolare del bagno di cortesia – al centro del living del piano inferiore – costituendo il baricentro dell’intera composizione architettonica e diaframma reale e concettuale tra i due piani.

L’intervento a quattro mani con Pierluigi Calignano su elementi compositivi e funzionali – il tavolo da pranzo e i pannelli in vetro su telaio in legno di betulla – spinge il progetto ai confini della disciplina architettonica, affacciandosi su quella artistica.

(Intervento artistico di Pierluigi Calignano)

(Foto di Lorenzo Carone)

luogo    Milano
cliente    Privato
anno    2014

competenze    

Progettazione e allestimento
condividi